CATAFORESI

Il processo di cataforesi è un’elettrodeposizione di vernice in immersione con corrente elettrica continua. Il film depositato conferisce ai manufatti elevate caratteristiche anticorrosive, prolungando nel tempo la conservazione anche di tutte le parti che non sono raggiungibili con un sistema tradizionale a spruzzo (scatolati, piegature profonde, accoppiamenti tra lamiere).

Questa tecnologia d’avanguardia viene utilizzata su tutte le scocche delle automobili e su manufatti di altri settori quali: veicoli industriali, motocicli, arredi, trattori e macchine agricole e dove è richiesta una completa e ottima protezione antiruggine.

Operiamo con impianti, prodotti chimici e vernicianti conformi alle Direttive Europee di riferimento per i settori automobilistico, veicoli industriali ed apparecchiature elettriche/elettroniche.

DESCRIZIONE CICLO DI CATAFORESI EPOSSIDICA

1) Sabbiatura su richiesta per eliminare calamita da taglio laser
2) Vasca di sgrassaggio a spruzzo con prodotti Henkel trivalente
3) Vasca di sgrassaggio ad immersione con prodotto Henkel trivalente
4) Vasca di risciacquo ad immersione con acqua di rete
5) Vasca di ulteriore risciacquo ad immersione con acqua di rete
6) Vasca di risciacquo con acqua Demi
7) Vasca di passivazione nanotecnologia Henkel
8) Vasca di risciacquo con acqua Demi
9) Vasca di cataforesi epossidica di PPG
10) Vasca di ultrafiltrato
11) Vasca di risciacquo acqua Demi
12) Forno di cottura materiale a 200°

MATERIALI VERNICIABILI

Lamierati e manufatti di materiale conduttore elettrico: ferrosi, ferrosi-zincati non passivati, rame, magnesio, alluminio e sue leghe.

CARATTERISTICHE CHIMICO FISICHE DEL FILM DEPOSITATO

– Conforme alle direttive 2000/53/CE, 2011/65/UE RoHS e 1907/2006/CE Reach
– Spessore medio 12-18 micron (μm), inferiore o superiore in funzione alla morfologia del manufatto
– Resistenza al test di nebbia salina ISO 7253: Standard 500 ore; ASTM B117: standard 500 ore
– inferiore o superiore alle 500 ore in funzione alle caratteristiche superficiali del manufatto
– Resistenza agli urti diretti e inversi: (metodo di prova: NFT30-017) -1KG/1 MT
– Resistenza agli U.V. nel caso di utilizzo come mano a finire: Discreta (Sfarinamento tipico dei prodotti epossidici)
– Durezza: matita (ASTM D 3363-92): oltre 5H
– Adesione: 98-100% alla quadrettatura (grado O UNICHIM) (ISO 2409=G T ø)
– Resistenza agli acidi, alcali, idrocarburi e sostanze chimiche: buona

CICLI DI VERNICIATURA SUCCESSIVI

– Polveri epossidiche, epossipoliestere, poliestere, poliestere, poliuretaniche, acriliche
– Fondi epossidici e sottosmalti alchidici
– Smalti catalizzati o a forno, a base di resine poliesteri, alchidiche, acriliche, melamminiche